Nella mia vita mi sono reinventato continuamente su molti fronti e ambiti. Il mio obiettivo è sempre stato uno: eccellere.
L’arte della cucina ha rappresentato per me il connubio perfetto tra il rigore nel trasmettere la propria anima al prossimo e la capacità di quest’ultimo di essere indirizzato nell’interpretazione di ciò che assaggia.
Per avere una completezza e consapevolezza professionale e di identità mi sono messo in gioco all’estero lavorando in grandi ristoranti al fianco di Paul Bocuse in Francia; Gualtiero Marchesi a Roma; poi in Danimarca affiancando al mio percorso lo studio delle continue tecniche innovative che hanno contraddistinto il mio essere in cucina.
Ciò non mi è bastato comunque.
Volevo anche una maggiore consapevolezza nella lavorazione di farine, pane e pizza motivo per il quale la notte aiutavo in un forno (su mia iniziativa) per carpirne i segreti ed avere un approccio più rispettoso possibile verso questi prodotti.
Tornato in Italia ho intrapreso quella che sta diventando la mia missione di vita. Trasmettere ed ispirare passione e fede ai miei collaboratori che crescono di giorno in giorno sperimentando nuovi percorsi a loro volta.
Rivisitare e se necessario stravolgere la tradizione pratica e culturale che ruota intorno alle ricette riproponendole in modo del tutto unico…
Ecco, forse “unico” è la parola chiave che sottintende più significati…
E come accade quando si assaggia un piatto gourmet della mia linea: ne lascio a voi l’interpretazione.

i miei piatti, la mia storia
i miei piatti
i miei piatti
i miei piatti

Contattami

it_ITItalian
it_ITItalian